Ortodonzia

Stomatološka ordinacija Manić Ortopedija vilica

La correzione delle anomalie ortodontiche dei bambini e degli adulti è importante soprattutto per motivi funzionali, perché permette una migliore funzione masticatoria, crea i requisiti necessari per facile mantenimento dell’igiene orale, impedisce l’eccessiva usura del tessuto dentale, i traumi dentali, parodontopatia e la perdita del dente. Certamente, non vanno dimenticati anche i motivi estetici.

Per fare un piano della terapia, bisogna effettuare un esame odontoiatrico e l’analisi del modello, delle radiografie e delle fotografie. L’ortodonzia si occupa anche della estetica di viso del paziente, quindi bisogna prendere in considerazione tutti questi parametri mentre si pianifica il proseguimento della terapia.

Le anomalie ortodontiche si possono diagnosticare anche nella prima infanzia, per cui si consiglia una visita dall’ortodontista il prima possibile (non più tardi dell’età di sette anni).

Anche se non esiste un limite di età per il trattamento ortodontico, alcuni difetti vengono corretti più facilmente ai pazienti più giovani, soprattutto nella fase di crescita. Per di più, i consigli per l’alimentazione, correzione delle abitudini viziate (spinta linguale, respirazione orale, succhiamento del dito), gli esercizi per attivazione dei certi gruppi muscolari, limatura selettiva del dente per correggere il prognatismo, realizzazione dei mantenitori di spazio nel caso della perdita prematura del dente appartengono al gruppo di metodi della prevenzione e del trattamento precoce delle anomalie ortodontiche.

 

Gli apparecchi mobili

Mobilni aparat - proteza - Stomatološka ordinacija Manić

Gli apparecchi mobili, più noti come le protesi mobili, possono essere attivi – meccanici (usati per allargamento della mascella e della mandibola e per correzione della posizione di un dente oppure del gruppo di denti) e funzionali (usati per la correzione del rapporto tra mascella e mandibola nel periodo dell’intensa crescita). I pazienti portano apparecchi mobili di giorno e di notte (il più possibile) e per successo della terapia occorre una buona collaborazione con il paziente. Per motivare i bambini a portargli, questi apparecchi si fanno in colori diversi e con applicazioni divertenti, come loro vogliono. Le visite di controllo si fanno ogni 4 – 6 mesi.

Va sottolineato che gli apparecchi mobili molto spesso servono a preparare il paziente per una terapia con gli apparecchi fissi.

Gli apparecchi fissi

Fiksni aparat

Gli apparecchi fissi, noti anche come le protesi fisse, fanno possibile il trattamento delle molte irregolarità dell’allineamento dei denti e del morso. Alcuni dei trattamenti sono: le terapie dell’affollamento dentario, dei denti spaziati (diastema), la correzione della posizione dei denti protrusi (sporgenti), la terapia delle irregolarità del morso usando la trazione intermascellare (fascia elastica) oppure il camuffamento, l’uso della trazione per forzare l’eruzione dei denti inclusi (solitamente canini), la correzione del morso profondo, del morso aperto e di quello incrociato, chiusura degli spazi dei denti estratti, ortodonzia pre-protesica…

L’installazione dell’apparecchio mobile è una procedura indolore che consiste nell’incollatura degli attacchi nei denti e nel loro allacciamento con filo ortodontico che svolgerà la funzione del movimento dentale. Oltre a questi elementi, qualche volta si installano anche gli aggiuntivi.

Fiksni aparat - Stomatološka ordinacija Manić

Oltre agli attacchi classici in metallo, si possono usare anche gli attacchi in metallo mini (dei dimensioni notevolmente minori), gli attacchi autoleganti, attacchi linguali (si inseriscono nella parte interna dei denti), gli attacchi estetici (in monocristallo di zaffiro, in ceramica o in plastica). Oggi è disponibile una vasta scelta degli attacchi estetici, degli archi, delle legature in gomma e degli elementi addizionali nel colore dei denti stessi, con i quali si ottiene la minimale visibilità degli apparecchi fissi. Questo è molto importante agli adolescenti e ai pazienti che svolgono certe professioni.  Le visite di controllo degli apparecchi fissi si effettuano ogni 2-6 settimane. Dopo la fine del trattamento è necessario mantenere i risultati ottenuti (la fase detta “contenzione”) applicando un apparecchio mobile trasparente oppure i retainer fissi (fissati nella parte interna dei denti).

Occorre sottolineare che l’igiene orale è molto importante per i pazienti con gli apparecchi fissi. Uso degli spazzolini speciali, del filo interdentale e dei collutori antisettici impedirà apparizione della carie e della gengivite nei posti che sono irraggiungibili per la pulizia.

Quando è necessario estrarre un dente per motivi ortodontici?

Quando si fa un’analisi e si identifica una grande mancanza dello spazio per i denti permanenti, si effettua l’estrazione di alcuni denti permanenti.  Solitamente si tratta dei primi premolari, però ci sono anche le eccezioni in cui vengono estratti i secondi premolari o primi molari. In base a un piano individuale della terapia e anche secondo una valutazione dello stato dei denti (le grande otturazioni, i denti trattati endodonticamente, denti con lesioni ossee croniche) il ortodontista deciderà quale dente verrà estratto. In alcuni casi è possibile diagnosticare una grande mancanza dello spazio molto presto (nella fasi della dentizione mista), allora si provvede lo spazio sufficiente e i denti permanenti possono erompere senza ostacoli. L’estrazione dei denti fa parte anche del camuffamento ortodontico: un trattamento che si esegue negli adulti in cui la fase della crescita dei denti è finita, allo scopo di correggere le irregolarità del morso. Naturalmente, le irregolarità del morso più significative richiedono un trattamento ortodontico chirurgico combinato.

Invisalign – mascherine per riallineamento dei denti

Folija za zube - Stomatološka ordinacija Manić

Grazie allo sviluppo della tecnologia 3D nell’odontoiatria è possibile fare la scansione di un dente o dei modelli di denti. In base a questi modelli si realizza una serie di mascherine invisibili, ciascuna delle quali gradualmente sposta e raddrizza i denti. La durata della terapia e il numero delle mascherine necessari per ottenere i risultati voluti dipende dal grado della anomalia. Il vantaggio di questa tecnica è che le mascherine sono quasi invisibili sui denti e il mantenimento dell’igiene orale è reso molto più facile, perché il paziente le può rimuovere da solo. Per valutare la possibilità di questo trattamento in ogni caso individuale è obbligatorio un esame e una consultazione con ortodontista.